Conquista la tua felicità

Conquista la tua felicità.

conquista felicità

Parliamo della conquista della felicità.

Più spesso ho detto che si trova dentro di noi, nasciamo con essa nel cuore, ma con il tempo la accantoniamo là, ce ne dimentichiamo. Se vogliamo vivere una vita felice dobbiamo conquistarcela e possiamo scavare dentro di noi per far sì che questa particella preziosa, riaffiora in superficie. Non è un’impresa difficile ed è alla portata di tutti: ogni mattina possiamo svegliarci con l’idea che abbiamo un regalo tutto per noi e andare a letto, con il sorriso sulle labbra, contenti di quello che abbiamo fatto.

Imparare a controllare la nostra mente è fondamentale in questo processo, per far si che non sia proprio lei a soffocare la nostra felicità: la maggior parte delle volte che soffriamo è perchè decidiamo di stare male.

Davanti a qualsiasi situazione abbiamo la possibilità di preoccuparci o reagire, di colpevolizzarci o accettare, farci prendere dal panico o cercare soluzioni.

Ma, prima di tutto, ti sei mai chiesto cos’è la felicità?

Io sinceramente la identifico come la vita stessa, come quel grande successo di essere vivo e sentirsi vivi. La vita stessa è felicità

Il prezzo da pagare?

A dir la verità non c’è un prezzo da pagare

La vita non è sacrificio, ma una conquista.

“Prima il dovere e poi il piacere” così ci hanno cresciuto i nostri genitori. Ma se questo dovere lo rendessimo piacevole?

Godi di ogni cosa che fai: sia che spendi le tue giornate studiando, o facendo un lavoro extra per avere due soldi in più, o che stai lavando i piatti, immergiti completamente in quello che stai facendo senza pensare che stai perdendo il tuo tempo. Cogli queste occasioni per imparare qualcosa, usa quei minuti per creare pensieri e riflessioni utili. Stimolati da ogni cosa che fai, ogni piccola azione può essere fonte di ispirazione.

Così il dovere diventerà un piacere.

E non solo. Per sfatare un po’ questo dogma, ti dico, metti sempre al primo posto il tuo benestare, metti al primo posto la tua pace interiore e poi che il dovere sia qualcosa di contorno. Che il dovere ti conduca solamente a preservare la tua felicità.

Lontani dal passato e dal futuro.

Ancora una volta il segreto dell’oggi si rivela utile. Non è perchè non hai mai fatto qualcosa che allora non puoi farla. Ogni giorno è un buon momento per ricominciare da zero. Abbiamo a nostra disposizione una vita in miniatura ogni volta che apriamo gli occhi alle prime luci, facciamone buon uso. Immergiamoci non solo nelle nostra azioni, ma anche nel nostro presente.

Il futuro usalo per sognare nel momento presente; se il futuro è elemento d’ansia, perchè stare a perdere tempo? Se il passato è elemento di sofferenza, perchè viaggiare con la mente fino a lì?

Ti accorgerai che, se ora ti dici, ” sono felice” lo sei davvero. Sei vivo. Puoi sorridere. E cosa conta di più?

Applicare la gratitudine.

Sii grato per quello che hai e osserva sempre attorno a te. La tua strada, le persone a cui vuoi bene, o il posto in cui vivi, il sole la mattina o il battito caridaco. Qualsiasi cosa che possa farti dire: “mi sento vivo”. Essere vivi non è solo respirare, è nascosto nella gratituduine delle semplici cose. Conquista la tua felicità, assaporando il piacere di poter esserci, anche oggi, di aver potuto riempire questo regalo prezioso di momenti unici e inimitabili. 

 

Non dimenticarlo mai: la felicità è un sentimento che deve essere incondizionato, puro e provenire dritto dal nostro cuore. Non è un “qualcosa”, non è il lavoro, il partner, la macchina, la casa. La felicità è la benzina delle nostre emozioni. Quando siamo mossi da essa, tutta la vita ci sembra magica. Manteniamo sempre questo sentimento nel nostro animo, perchè basta essere nel momento, basta staccarsi da ciò che non è necessario e basta scavare dentro di noi, per poterla trovare e farci accompagnare sui nostri passi per la più grande avventura di sempre: la nostra meravigliosa vita, la tua più grande conquista.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *